Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
XagenaNewsletter

Risultati ricerca per "Beta-bloccanti"

Uno studio ha dimostrato che i beta-bloccanti come Carvedilolo, Nebivololo e Labetalolo sono associati a un minor numero di ospedalizzazioni per iperglicemia, ma a una maggiore incidenza di riospedali ...


L’associazione Sacubitril con Valsartan ( Entresto ) per lo scompenso cardiaco riduce il tasso di mortalità per cause cardiovascolari e di ricoveri ospedalieri, con un beneficio costante a favore dei ...


L’eziologia della cardiomiopatia peripartum non è ben definita. Oltre alla predisposizione genetica, sono state considerate una risposta autoimmune anomala contro componenti del tessuto cardiaco, infe ...


L’ipertensione arteriosa viene arbitrariamente definita come resistente o refrattaria quando non vengono raggiunti gli obiettivi pressori raccomandati ( pressione arteriosa clinica minore di 140 ...


L'assunzione di antipertensivi la sera può svolgere un migliore controllo della pressione arteriosa rispetto all'assunzione durante la mattina, secondo un gruppo di ricercatori della Sichuan Universit ...


L’American College of Cardiology e l’American Heart Association hanno emesso alcune raccomandazioni riguardo alla prevenzione secondaria dei pazienti con infarto miocardico acuto e soprasl ...


La frequenza cardiaca è un emergente fattore di rischio nella malattia coronarica. Tuttavia, ci sono pochi dati riguardo alla frequenza cardiaca e all'uso dei farmaci per abbassare la frequenza ...


Un intervento fornito tramite Internet ha aumentato la prescrizione di beta-bloccanti per i pazienti ambulatoriali nel periodo post-infarto miocardico. Tuttavia, l'intervento non ha migliorato gli alt ...


I pazienti con diabete mellito di tipo 2 e con insufficienza cardiaca, che sono trattati con una strategia a base di Metformina ( Glucophage ) hanno un rischio di mortalità inferiore rispetto agli ind ...


Multaq ( Dronedarone ) è un antiaritmico che trova indicazione nei pazienti adulti clinicamente stabili con una storia di fibrillazione atriale con l’obiettivo di prevenire le recidive de ...


Diversi studi clinici hanno fornito evidenza che l’impiego del defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ) nella prevenzione della morte cardiaca improvvisa nei pazienti con insufficienza c ...


Gli eventi cardiaci sono la principale causa di morbilità e mortalità nei pazienti sottoposti a chirurgia non-cardiaca.La Società Europea di Cardiologia ( ESC ) ha presentato nuov ...


Nei pazienti più anziani ricoverati in ospedale per fibrillazione atriale, il controllo della frequenza è l’approccio più utilizzato.Ricercatori del Duke University Medical ...


Il trattamento con l’Ace inibitore Perindopril ( Coversyl ) in associazione ad un beta-bloccante, può ridurre alcune complicanze cardiache nei pazienti con sindrome di Marfan.I beta-blocc ...


Due Ricercatori del Royal Hallamshire Hospital di Sheffield in Gran Bretagna, hanno compiuto una revisione di studi clinici riguardanti il controllo della frequenza ventricolare nei pazienti con fibri ...