Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

Risultati ricerca per "Infarto miocardico acuto"

Uno studio ha dimostrato che i beta-bloccanti come Carvedilolo, Nebivololo e Labetalolo sono associati a un minor numero di ospedalizzazioni per iperglicemia, ma a una maggiore incidenza di riospedali ...


Uno studio pubblicato sull'European Heart Journal: Acute Cardiovascular Care, ha evidenziato che il trattamento dei pazienti con infarto cardiaco dipende dalla loro storia oncologica. Lo studio condo ...


Lo sforzo fisico, la rabbia, e il turbamento emotivo sono segnalati per innescare infarto miocardico acuto ( IMA ). Nello studio INTERHEART è stata esaminata l'associazione scatenante dell’attivit ...


L'aggiunta di antagonisti dei recettori mineralcortoidi ( MRA ) alla terapia standard non offre alcun beneficio nei pazienti con infarto miocardico acuto ( MI ) senza insufficienza cardiaca, secondo l ...


Il farmaco immunosoppressore Ciclosporina non migliora gli esiti clinici rispetto al placebo nei pazienti trattati con intervento coronarico percutaneo ( PCI ) per la forma più grave di attacco cardia ...


L’American College of Cardiology e l’American Heart Association hanno emesso alcune raccomandazioni riguardo alla prevenzione secondaria dei pazienti con infarto miocardico acuto e soprasl ...


Lo stress psicologico acuto è associato a un brusco aumento del rischio di eventi cardiovascolari.Il dolore intenso nei giorni successivi alla morte di una persona cara può provocare l'i ...


Un’analisi dei dati dal National Cardiovascular Data Registry ( NCDR ) ha rivelato che le deviazioni dalle lineeguida basate sull’evidenza per i defibrillatori cardioverter impiantabili ( ...


Uno studio ha valutato se l’incidenza di nausea e vomito nei pazienti con infarto miocardico acuto ( IMA ) variasse con la localizzazione dell’infarto.Sono stati presi in esame 180 pazient ...


Ricercatori cinesi hanno condotto uno studio con l’obiettivo di determinare se l’impiego precoce di Omeprazolo ( Antra ) potesse essere di beneficio per i pazienti colpiti da infarto mioca ...


L’apnea ostruttiva notturna è caratterizzata da anomalità emodinamiche e neurormonali in grado di aumentare il rischio di infarto miocardico nel corso della notte.Ricercatori della ...


Continuare a fumare dopo un infarto miocardico rappresenta il più importante predittore di eventi cardiaci recidivanti tra i pazienti di 35 anni d’età o più giovani, che sop ...


Un’analisi post hoc dello studio VALIANT ( Valsartan in Acute myocardial iNfarcTion ) ha mostrato che valori pressori sistolici sai elevati che bassi dopo infarto miocardico acuto sono associati ...


Nei pazienti con infarto STEMI ( infarto miocardico con sopraslivellamento ST ), l’infusione GIK ( Glucosio – Insulina – Potassio ) eseguita il prima possibile all’arrivo in os ...


Una meta-analisi ha trovato che la combinazione di un antagonista del recettore dell’angiotensina II ( sartano ) e di un Ace inibitore nel trattamento dell’insufficienza cardiaca, è ...