Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

La dieta per l'ipertensione riduce la pressione sanguigna e aumenta l'attività della renina plasmatica


Lo studio Dietary Approaches to Stop Hypertension ( DASH ) ha mostrato che una dieta ricca di frutta, verdura e povera di grassi riduce significativamente la pressione sanguigna e aumenta l'attività della renina plasmatica ( PRA ).

I ricercatori hanno usato i dati dello studio DASH per valutare l'effetto delle abitudini alimentari sull'attività della renina plasmatica e per determinare l'associazione tra la variazione di PRA con il cambiamento della pressione arteriosa in 459 persone che seguivano una dieta a base di frutta e verdura, dieta DASH, o dieta di controllo.

La dieta frutta e verdura era ricca di potassio, magnesio e fibre, ma povera di calcio e ricca di grassi saturi, grassi totali e colesterolo totale.
La dieta DASH era ricca di potassio, magnesio, calcio, fibre e proteine e povera di grassi saturi, grassi totali e colesterolo.
La dieta di controllo era costituita dalla tipica dieta americana, definita dai ricercatori come relativamente a basso contenuto di potassio, magnesio, calcio e ad alto contenuto in grassi saturi, grassi totali e colesterolo.

Il contenuto di sodio era simile per tutte le diete. Durante lo studio, 459 partecipanti di età dai 22 anni in su che non stavano assumendo farmaci antipertensivi al basale hanno seguito una dieta di controllo per 3 settimane e sono stati successivamente randomizzati a uno dei tre regimi dietetici per 8 settimane.

I livelli di PRA erano disponibili per 381 ( 83% ) pazienti. Rispetto alla dieta di controllo, la dieta DASH ha aumentato l'attività della renina plasmatica ( che è stata misurata utilizzando tecniche radioimmunologiche ) di 0.37 ng/ml per ora ( p=0.01 ) e la corrispondente variazione del log naturale di PRA è stata più alta di 0.28 per i partecipanti alla dieta DASH rispetto alla dieta di controllo ( p=0.005 ).

L'analisi multivariata ha rivelato una significativa associazione inversa tra variazione di PRA e variazione della pressione arteriosa sistolica nei soggetti che hanno consumato la dieta di controllo ( p=0.001 ).

Al contrario, l’attività della renina plasmatica non differiva in modo significativo dai cambiamenti della pressione arteriosa in quei soggetti che hanno consumato una dieta frutta e verdura o una dieta DASH.
La dieta DASH ha aumentato PRA rispetto alla dieta di controllo. Tuttavia, per la stessa quantità di riduzione della pressione arteriosa, l'aumento dell'attività della renina plasmatica è stato significativamente inferiore nei gruppi dieta DASH e dieta frutta e verdura.

Sebbene lo studio DASH non sia stato progettato per identificare i nutrienti responsabili degli effetti della dieta sulla pressione arteriosa e altri biomarcatori, è ragionevole ipotizzare che le differenze di assunzione di micronutrienti, ad esempio, livelli più alti rispetto a quelli bassi di potassio, potrebbero essere responsabili degli effetti della dieta sui livelli di attività della renina plasmatica e sul rapporto di cambiamento di PRA con il cambiamento della pressione arteriosa. ( Xagena2011 )

Fonte: J Hum Hypertens, 2011



Cardio2011 Endo2011



Indietro