52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Associazione Silvia Procopio

Effetto dell'indice di massa corporea sulla capacità di esercizio nei pazienti con cardiomiopatia ipertrofica


È stata valutata la relazione tra indice di massa corporea ( BMI ), capacità di esercizio e sintomi in pazienti con cardiomiopatia ipertrofica e sono stati utilizzati i risultati del test da sforzo cardiopolmonare ( CPX ) ed ecocardiogrammi transtoracici per comprendere il meccanismo di ridotta capacità di esercizio attraverso i gruppi di indice di massa corporea.

In un periodo di 6 anni, 510 pazienti con cardiomiopatia ipertrofica osservati presso un Centro di riferimento sono stati sottoposti a test da sforzo cardiopolmonare e a un ecocardiogramma transtoracico.

L'aumento dell'indice BMI è stato associato a una ridotta capacità di esercizio, valutata da VO2 di picco ( ml/kg/min ).
Tuttavia, la prevalenza di danno cardiaco non è variata in base al gruppo di indice BMI.

In conclusione, i risultati suggeriscono che in alcuni pazienti con cardiomiopatia ipertrofica, il danno cardiaco non è la causa principale della limitazione dell'esercizio, e la perdita di peso può comportare una migliore capacità di esercizio. ( Xagena2018 )

Larsen CM et al, Am J Cardiology 2018; 121: 100-106

Cardio2018 Endo2018



Indietro