52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Associazione Silvia Procopio

Effetti del trattamento con Aspirina a giorni alterni sul rischio combinato di cancro, malattie cardiovascolari e sanguinamento gastrointestinale in donne sane


Il valore della Aspirina ( Acido acetilsalicilico ) nella prevenzione primaria del cancro e delle malattie cardiovascolari rimane non ben definito.
L'obiettivo di uno studio è stato quello di identificare le donne che potrebbero trarre beneficio dalla assunzione di Aspirina, a giorni alterni, riguardo a cancro, malattie cardiovascolari e sanguinamento gastrointestinale maggiore.

I dati di follow-up a lungo termine di 27939 donne sane con campioni ematici al basale, partecipanti al Women’s Health Study ( WHS ), uno studio randomizzato che ha valutato 100 mg di Aspirina a giorni alterni verso placebo, sono stati utilizzati per sviluppare modelli in grado di predire in modo individuale la riduzione del rischio assoluto della combinazione di malattie cardiovascolari, tumore e sanguinamento gastrointestinale maggiore da parte della Aspirina.

Sebbene l’Aspirina sia risultata associata a una modesta riduzione del rischio a 15 anni, di tumore del colon-retto, malattie cardiovascolari e del cancro non-colorettale in alcune donne, il trattamento con Aspirina ha comportato un effetto negativo nella maggior parte delle donne quando è stato preso in considerazione il sanguinamento gastrointestinale.

L'eccesso di rischio di grave sanguinamento gastrointestinale da Aspirina aumenta con l'età, ma i benefici per il rischio del cancro del colon-retto e di malattie cardiovascolari sono risultati maggiori con l’avanzare dell’età delle donne esaminate.

Le curve decisionali hanno indicato che il trattamento selettivo delle donne di età uguale o superiore ai 65 anni può migliorare il beneficio netto.
A 15 anni, il numero di donne da trattare ( NNT ) per prevenire un evento tra le donne di età uguale o superiore a 65 anni è stato pari a 29 ( 95% CI 12-102 ).

In conclusione, la valutazione simultanea degli effetti assoluti su cancro, malattie cardiovascolari e grave sanguinamento gastrointestinale ha dimostrato che l'uso a giorni alterni di basse dosi di Aspirina è inefficace o dannoso nella maggioranza delle donne nella prevenzione primaria.
Il trattamento selettivo delle donne di età uguale o superiore ai 65 anni con Aspirina può migliorare il beneficio netto. ( Xagena2014 )

van Kruijsdijk RCM et al, Cuore 2014; Online prima

Cardio2014 Onco2014 Gastro2014 Gyne2014 Farma2014


Indietro