Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in Aritmologia
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Sono ad altissimo rischio di mortalità e di trombosi dello stent i pazienti che presentano non-responsività sia all’Acido Acetilsalicilico che al Clopidogrel


Ricercatori dell’Ospedale Careggi di Firenze hanno osservato che la duplice non-responsività all’Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) e al Clopidogrel ( Plavix ) è una relativamente infrequente condizione che identifica pazienti ad altissimo rischio di trombosi dello stent a rilascio di farmaco o di morte.

Un totale di 746 pazienti, sottoposti ad impianto di uno stent medicato, è stato trattato con un dosaggio di carico di 600 mg di Clopidogrel in 746 pazienti, e con duplice terapia antiaggregante ( Acido Acetilsalicilico + Clopidogrel ) per 6 mesi.

L’incidenza di mancata responsività sia all’Acido Acetilsalicilico che al Clopidogrel è stata del 6%.

La trombosi dello stent a eluizione di farmaco, definita o probabile, è risultata significativamente più alta nei non-responder sia all’Acido Acetilsalicilico che al Clopidogrel ( 11.1% ), rispetto ai responder sia al Clopidogrel che all’Acido Acetilsalicilico ( 2.1%; p
L’incidenza dell’endpoint secondario ( mortalità cardiaca, trombosi da stent ) è stata del 4.4% nei non-responder al Clopidogrel non associato, 2.3% nei non-responder all’Acido Acetilsalicilico non-associato, e 13.3% nei non-responder sia all’Acido Acetilsalicilico che al Clopidogrel.

E’ emerso che la mancata responsività sia all’Acido Acetilsalicilico che al Clopidogrel era un predittore indipendente di trombosi dello stent ( hazard ratio, HR=3.18; p=0.027 ) e del composito di mortalità cardiaca e trombosi da stent ( HR=2.94; p=0.022 ). ( Xagena2008 )

Fonte: Journal of American College of Cardiology, 2008


Cardio2008 Endo2008


Indietro