Aggiornamenti in Aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Possibilità di iperkaliemia associando lo Spironolattone agli Ace inibitori


Il diuretico Spironolattone ( Aldactone ) può causare un aumento dei livelli plasmatici di potassio ( iperkaliemia ) nei pazienti che stanno assumendo gli Ace inibitori.

Questa interazione farmacologica è già conosciuta, ma spesso è sottovalutata.

E’ merito di alcuni Ricercatori canadesi aver dimostrato che l’iperkaliemia susseguente a contemporanea assunzione di Spironolattone ed Ace inibitori può essere causa di morte nei pazienti con cuore scompensato.

Nel corso degli anni novanta, lo studio RALES aveva dimostrato di migliorare la prognosi nei pazienti con scompenso cardiaco.

Questi risultati, estremamente positivi, hanno indotto ad inserire lo Spironolattone nei regimi terapeutici impiegati nei pazienti con insufficienza cardiaca.

Lo studio, coordinato da Ricercatori della Toronto University, ha avuto come obiettivo quello di valutare l’incidenza di ospedalizzazione per iperkaliemia e di mortalità associata, prima e dopo la pubblicazione dei risultati dello studio RALES.

E’ stato osservato tra i pazienti con scompenso cardiaco un aumento della percentuale di ospedalizzazione per alti livelli di potassio di 3 volte, ed un aumento della percentuale di mortalità di 7 volte.

Gli Autori raccomandano un attento monitoraggio dei pazienti con scompenso cardiaco che assumono contemporaneamente Spironolattone ed Ace inibitori.

I pazienti che sono a maggior rischio di iperkaliemia sono i pazienti anziani, i pazienti con diabete ed i pazienti che soffrono di malattie renali.( Xagena 2004 )

Fonte: The New England Journal of Medicine, 2004



Indietro