Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Cardiobase
Aggiornamenti in Aritmologia
Xagena Mappa

Infarto miocardico, la resistenza al Clopidogrel può aumentare il rischio di trombosi


Uno studio, coordinato da Ricercatori del Sheba Medical Center in Israele, ha dimostrato che fino al 25% dei pazienti con infarto miocardico acuto, da sottoporre ad angioplastica con impianto di stent, sono resistenti al Clopidogrel.

I pazienti resistenti al Clopidogrel hanno una maggiore incidenza di trombosi.

Il Clopidogrel ( Plavix ) è un antiaggregante piastrinico.

E’ stata valutata la resistenza al Clopidogrel mediante il test dell’aggregazione piastrinica ADP-indotta in 60 pazienti con infarto miocardico acuto con sopraslivellamento ST ( STEMI ).

Tra i pazienti con la maggiore resistenza al Clopidogrel, nel corso del follow-up di 6 mesi è stata osservata una percentuale del 40% di eventi trombotici.

I pazienti con minore resistenza al Clopidogrel non hanno invece sperimentato nessun evento cardiovascolare ad eccezione di un paziente.

Questo studio dimostra che esiste una variabilità individuale in risposta al Clopidogrel nei pazienti con STEMI da sottoporre ad angioplastica .

Inoltre la resistenza al Clopidogrel potrebbe essere un marker per identificare i pazienti a più alto rischio di eventi cardiovascolari dopo infarto miocardico. ( Xagena2004 )


Fonte: Circulation, Published Online 2004


Cardio2004 Farma2004


Indietro